Entracque - Roaschia - Roccavione - Valdieri
 
Entracque 
Rinomata stazione turistica fin dai primi ‘900, grazie alla vicina Riserva Reale di Caccia, oggi si rivolge sia al turismo estivo, sia a quello invernale. Dispone di 3 impianti di risalita (1 seggiovia e 2 skilift) per un totale di quasi 2 km per lo sci da discesa e invece circa 40 km di piste di fondo. Queste stesse piste hanno ospitato gare di rilevanza nazionale e internazionale. Grazie alla bassa quota il paese è meta di turisti di qualunque fascia di età. La creazione del Parco delle Alpi Marittime (inizialmente Parco dell’Argentera) ha inoltre consentito di sviluppare maggiormente il flusso turistico degli amanti del trekking e dell’alpinismo, continuando e rafforzando una tradizione incominciata all’inizio del secolo scorso. Infatti Entracque è uno dei pochi centri turistici delle Alpi Marittime circondato da cime superiori ai 3000 metri.
 
Roaschia 
Il Comune, di origine molto antica - citato in documenti sin dal 1198 - è situato nel fondovalle a 820 metri sul livello del mare, alla confluenza di due valloni, in mezzo a montagne costellate di frazioni. Il territorio comunale, nella sua globalità, è originale sotto tanti aspetti ed è costitutito da 52 borgate. Il cuore del paese è racchiuso nella piazza di san Dalmazzo, sulla quale si affacciano la Chiesa Parrocchiale ed il Municipio. Tra gli eventi più importanti del paese c’è la Fiera Interprovinciale della Pecora Roaschina, che si tiene la terza domenica di maggio dal 1994, dedicata alla promozione dei prodotti caseari locali (Brus, toma, nostrale).
 
Roccavione 
Nel territorio del Comune rimangono pochi ruderi dell’antico castello dell’XI secolo e della Cappella del Santo Sudario del 651. Un altro castello si trova a circa un’ora di cammino, nei pressi del Bec d’Arnostia. Dalla vetta del Becco (903 metri) si gode un eccezionale panorama sulle tre valli (Gesso, Vermenagna e Stura). Seguendo la cresta spartiacque, si arriva al Bec Berciassa (962 metri), sede di un importante insediamento dell’Età del ferro (III secolo a.C.). A pochi metri dalla sommità del picco si apre il cosiddetto “garb d’la Reina Jana”. Sulle alture si possono attraversare antiche borgate abbandonate, che conservano costruzioni in pietra con i tipici tetti di lose e ballatoi in legno. Per gli amanti del “free climbing”, si segnala la nota palestra di roccia detta “l Bec di Porte”. Degne di visita sono: la barocca Chiesa di Santa Croce, la Parrocchiale della Visitazione della Beata Vergine.
 
Valdieri 
Fa parte della comunità montana delle Alpi del Mare e comprende parte del Parco delle Alpi Marittime.
Andonno, frazione di Valdieri, è un’importante meta per scalatori: infatti vi è una delle più grandi falesie del paese, dove è stato aperto il primo 8c+ d’Italia. Sempre all’interno del comune di Valdieri si trovano le terme, conosciute dalle popolazioni locali da tempo immemorabile. Le Terme di Valdieri sono punto di partenza per numerose escursioni nelle valli circostanti il monte Argentera. Dalle terme si raggiungono a piedi con alcune ore di cammino i rifugi Valasco, Questa, Regina Elena, Bozano e Remondino. La strada asfaltata termine giusto in corrispondenza delle terme, ove sorge un comodo parcheggio.

Scaricala in formato PDF
Cominciamo il nostro viaggio in una terra da scoprire a partire dalle sue origini, con la cornice stupenda della natura incontaminata che la circonda, delle valli, delle montagne, dei fiumi e dei laghi. Partiamo dalla splendida Cuneo, un luogo fantastico de “La Nostra Terra”. Ci piace chiamarla così, per un senso di appartenenza alle nostre radici, alla nostra storia, alle tradizioni forti che la caratterizzano. Una terra carica di testimonianze che risalgono all’origine dell’uomo e percorrono tutte le tappe: dai Romani a Napoleone, fino ai giorni nostri. E con la straordinaria capacità dell’uomo di trasformare il territorio in un unicum: come è accaduto proprio nei comuni raccolti in questa pubblicazione, dove l’abilità dei contadini e la costanza delle famiglie ne hanno fatto un caposaldo del nostro Paese. Così nasce questo capitolo che raccoglie la storia e le eccellenze di Cuneo e delle sue valli.
I Comuni
EVENTI DI OTTOBRE 2017
LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
DOM
25
26
27
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5