Il Castello
Moncalieri, Piemonte
La nascita di Vigone risale a epoca romana.
 
La nascita di Vigone risale a epoca romana. Posta all’incrocio della strada che dall’Astigiano andava verso la Val Chisone e quella che da Torino portava verso il Saluzzese è sorta, come tutti i crocevia esistenti, con una vocazione per il commercio e le attività artigianali tipiche dell’epoca - fabbri, maniscalchi, carradori: ovvero gli artigiani che costruiscono e riparano carri - mentre il recupero di terreni coltivabili dato da importanti bonifiche particolarmente intense durante tutto il Medioevo faceva scoprire l’eccezionale fertilità del suolo alluvionale. Il primo documento in cui compare il nome di Vigone risale al 1100 dopo Cristo, in un diploma dell’imperatore Ottone III, conservato nell’Archivio di Stato di Torino. Resta comunque da notare che da tempi lontanissimi Vigone è sempre stato un importante punto di riferimento per tutta la pianura del Pinerolese: basti pensare al mercato settimanale del giovedì ed alle quattro fiere annuali, vivaci punti di scambio da almeno seicento anni. Il contesto urbano non è quello di un centro agricolo, perché conserva l’aspetto di una piccola città che, nonostante le ingiurie del tempo e le distruzioni causate da guerre e saccheggi, i vigonesi hanno saputo mantenere con ferrea volontà, ricostruendo ed abbellendo edifici pubblici e privati. Di particolare rilevanza storica e artistica sono da citare i tre palazzi  dei signori di Vigone, i Principi d’Acaja, risalenti al Trecento, il Palazzo Sillano, classico esempio di dimora signorile del ‘700 , il Palazzo Baudi di Selve, il grandioso edificio dell’Ospedale, ora adibito a casa di riposo, che all’interno conserva una splendida loggia trecentesca ed un delizioso teatro, come il Palazzo del Comune recentemente restaurato. L’edificio conserva il notevole Archivio storico della comunità, ricco di carte e di pergamene a partire dal XII secolo, testimonianza delle vicende del luogo e dell’importanza confermata dai sovrani per diversi secoli.

Scaricala in formato PDF
La Nostra Terra. Possente e straordinaria, assolutamente unica come Carmagnola e i Comuni che la accompagnano in questa nostra nuova edizione della Guida ai Servizi, strumento utile ma soprattutto omaggio alla nostra storia. Perché un appuntamento tradizionale come la Sagra del Peperone di Carmagnola, con i suoi sapori, i suoi colori, i suoi appuntamenti ricorrenti, nasconde ad esempio una tradizione che si tramanda nei secoli fino a permeare l’essenza stessa della città che la organizza. Così nasce questa guida ricca di riferimenti storici, numeri utili, appuntamenti ed eventi, non solo della Città di Carmagnola ma anche dei Comuni limitrofi.
I Comuni
EVENTI DI FEBBRAIO 2020
LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
DOM
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
1