Piazza Castello
Torino, Piemonte
La Bacheca di Angoli di Italia
...tutte le novità a portata di click!
Madonna cala il tris e a novembre torna a Torino
A volte ritornano. Come la Regina del Pop a Torino, dopo i concerti del 1987 e del ’90 negli stadi della città. La più famosa popstar del pianeta potrebbe salire sul palco del Pala Alpitour, presentando in Italia, il prossimo autunno, il suo “Rebel (leggi)
A volte ritornano. Come la Regina del Pop a Torino, dopo i concerti del 1987 e del ’90 negli stadi della città. La più famosa popstar del pianeta potrebbe salire sul palco del Pala Alpitour, presentando in Italia, il prossimo autunno, il suo “Rebel Heart” in uscita a marzo. “Ciao Italia! Ciao Torino! Siete Pronti? Siete già caldi?” chiedeva al Comunale Miss Ciccone nel lontano ’87, anno del grande evento sotto la Mole, prima del mezzo flop di tre anni dopo allo Stadio Delle Alpi. A distanza di 25 anni, oggi, il prossimo novembre - si parla del 21 e del 22 secondo le indiscrezioni del fanclub “Madonna History” - la cantante americana di origini italiane potrebbe parlare alla città da un palco non distante da quello della sua prima esibizione outdoor torinese. L’eredità olimpica del palazzetto di corso Sebastopoli, oggi gestito dai torinesi di Set Up Live, ospiterà quindi le uniche date italiane di Madonna, prima della partenza, a settembre, del tour europeo degli U2 seguito da Live Nation, marchio promoter della cantante e coproprietario del Pala Alpitour insieme al Comune.
Tra Madonna e la città, negli anni si è assistito a un vero tira e molla. Il 4 settembre del 1987, il pianeta intero assistette all’evento trasmesso da Rai 1 e in mondovisione “Who’s That Girl Tour”, presenti i 65mila del Comunale. Nel ’90, invece, Madonna tornò a Torino al Delle Alpi con il contestatissimo “Blond Ambition Tour”, ma il successo non fu lo stesso. Nel 2009, la star ebbe la possibilità di riapparire in Piemonte, vista la rinnovata verve della città, ma alla fine non se ne fece più nulla. Fino al sì riportato dalle recenti indiscrezioni. Nulla è stato ancora confermato dagli interessanti, ma neppure smentito. E così, quella che è solo una voce rischia già di trasformarsi in una data da fissare, sull’agenda di una città sempre più al centro della grande musica.
Intorno alla metà del XIII secolo il potente comune di Asti fondò un nuovo insediamento sulla strada verso Torino e la Francia, il cui nome – “Villafrancha” – compare per la prima volta in un atto del 1257.
Sorse come libero Comune all’inizio del Trecento dalla scissione dal vicino borgo feudale di Cossombrato.
Il comune raggruppa due diversi centri abitati molto vicini e di dimensioni simili: uno, Nago, alle pendici del Monte Altissimo (2079 m) e l’altro, Torbole, in riva al lago di Garda, subito sotto.
La posizione geografica, ai piedi delle Alpi Cozie, la vicinanza a Torino e le antiche tradizioni hanno reso Coazze meta ideale per la villeggiatura.
Entracque - Roaschia - Roccavione - Valdieri
Posto alle porte di Tortona, sulla sponda destra del Grue, dove il torrente sfociando dalla valle si avvia a concludere il suo corso nello Scrivia, Viguzzolo deriva il suo nome dalla radice latina vicus
carica altri articoli
EVENTI DI SETTEMBRE 2016
LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
DOM
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
1
2
Occasioni preziose: la nostra newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi periodicamente consigli e occasioni da non perdere
Nome:
Cognome:
Indirizzo E-Mail:
Ricopia il codice di sicurezza:
Consulta e Scarica le nostre guide
Siamo in un luogo fantastico de “La Nostra Terra”. Ci piace dire così, per un senso di appartenenza alle nostre radici, alla nostra storia, alle tradizioni forti che la caratterizzano. Terra carica di testimonianze che risalgono all’origine dell’uomo e percorrono tutte le tappe: dai Romani ai Visconti fino ai giorni nostri. Terra da scoprire nelle sue origini, con la cornice stupenda delle pianure, dei fiumi, dei castelli e dell’arte che la circonda. E con la straordinaria capacità dell’uomo di trasformare il territorio in un unicum: come è accaduto proprio nei comuni raccolti in questa pubblicazione, dove l’abilità dei contadini e la costanza delle famiglie ne hanno fatto un caposaldo del nostro Paese. Così nasce questo capitolo che raccoglie la storia e le eccellenze del territorio di Cantù e dei Comuni limitrofi.
I Comuni
Tutte le nostre
pubblicazioni
Angoliditalia.it lo potete trovare anche sulle nostre guide,
distribuite gratuitamente sul territorio nazionale.
Copertina della guida di 200 Anni Don BoscoCopertina della guida di 33Copertina della guida di Alba e dintorniCopertina della guida di Alessandria e provinciaCopertina della guida di Alto CanaveseCopertina della guida di Asti e provinciaCopertina della guida di Bergamo e le valliCopertina della guida di Brescia e provinciaCopertina della guida di CanaveseCopertina della guida di Cantù e dintorniCopertina della guida di Carmagnola e dintorniCopertina della guida di Chieri e dintorniCopertina della guida di Ciriè e Valli di LanzoCopertina della guida di Como e il suo lagoCopertina della guida di Cuneo e le Valli MagicheCopertina della guida di Franciacorta e dintorniCopertina della guida di Genova e provinciaCopertina della guida di Imperia e provinciaCopertina della guida di Lago di GardaCopertina della guida di Mantova e ProvinciaCopertina della guida di Monza e BrianzaCopertina della guida di Pinerolo e le valli magicheCopertina della guida di Rivoli e dintorniCopertina della guida di SaluzzeseCopertina della guida di Savona e provinciaCopertina della guida di Torino dCopertina della guida di Torino da scoprireCopertina della guida di Torino mi piace!Copertina della guida di Val BrembanaCopertina della guida di Val SerianaCopertina della guida di Val TrompiaCopertina della guida di ValsusaCopertina della guida di Verona e provincia